Bambini: un patto per lo smartphone

Chissà quanti bambini avranno trovato uno smartphone sotto l’albero o nella calza della befana! Sicuramente un regalo bellissimo, ma anche molto impegnativo: per noi e per loro.

Potrebbe anche essere un’occasione per stringere un patto con i nostri figli, assumendoci tutti le nostre responsabilità.

Amo patti e contratti.

Un patto è il risultato di un accordo e un contratto è un’assunzione di responsabilità. Accordo e responsabilità sono per me parole chiave nel rapporto tra le persone. Tra genitori e figli, poi, un modo per cementare la relazione.

Sappiamo tutti che lo smartphone è diventato un dispositivo diffusissimo tra le persone di tutte le età.

Tuttavia, quando si tratta di bambini, ci sono vantaggi e svantaggi da considerare con grande attenzione.

Vediamone insieme alcuni (e più sotto potrete leggere la nostra proposta):

VANTAGGI DELLO SMARTPHONE

VANTAGGI DELLO SMARTPHONE

SVANTAGGI-DELLO SMARTPHONE

SVANTAGGI-DELLO SMARTPHONE

Come si sa, l’uso dello smartphone da parte dei bambini ha vantaggi e svantaggi da considerare. Bisogna trovare un equilibrio tra l’utilizzo dello smartphone da parte dei bambini e altre attività importanti per il loro sviluppo.

La maggior parte degli studi che abbiamo consultato sottolinea l’importanza del ruolo dei genitori nella regolazione dell’uso degli smartphone da parte dei bambini.

Ecco i link ad alcuni:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8650889/

https://link.springer.com/article/10.1007/s10209-021-00807-1

In modo ancora più deciso si è espressa una sentenza del 2019 (che potrete leggere e scaricare al fondo di questo post) del Tribunale di Caltanissetta nella quale il giudice dichiara che “gli obblighi inerenti la responsabilità genitoriale impongono non solo il dovere di impartire al minore una adeguata educazione all’utilizzo dei mezzi di comunicazione ma anche di compiere un’attività vigilanza sul minore per quanto concerne il suddetto utilizzo“.

Prendendo spunto da un’iniziativa della Fundación spagnola ANAR (Ayuda a Niños y Adolescentes en Riesgo), abbiamo preparato una bozza di contratto tra genitori e figli.

L’idea è quella di un patto da discutere e sottoscrivere per responsabilizzare i ragazzi a cui viene regalato uno smartphone o un tablet. Non solo: mette l’accento sulla responsabilità che i genitori si assumono permettendogli di usarlo.

Lo potete leggere e scaricare qui sotto.

Si tratta di una bozza, quindi potete modificarlo come più credete opportuno prima di firmarlo.


Ecco qui sotto il testo della sentenza del Tribunale di Caltanissetta dell’8 ottobre 2019 (dal quale sono stati eliminati i riferimenti personali, ma la vicenda è chiara!).

Questo contenuto è protetto da copyright