Credo che essere cittadini significhi partecipare e poter decidere in modo informato.

Ho deciso di intraprendere questa impresa perché mi sono stancata di leggere articoli di giornale in cui il titolo non corrisponde al contenuto, di sentire che gli studenti italiani non sono in grado di comprendere i testi, di rendermi conto che non riusciamo a distinguere i fatti dalle opinioni, di ascoltare ragionamenti dalla logica sbagliata, di vedere i social utilizzati per diffondere notizie fuorvianti, di faticare per informarmi e decidere.