Una petizione contro i rigurgiti fascisti

Cittadinanza Informata sostiene i valori della Costituzione e dell’antifascismo.

La presenza di Claudio Durigon nel Governo italiano cozza contro questi valori anche a causa della sua ultima uscita pubblica: il 4 agosto, durante un comizio proponeva di tornare a dedicare un parco pubblico di Latina al fratello di Benito Mussolini, Armando, figura ovviamente compromessa con il regime fascista. Il parco è ora dedicato a Falcone e Borsellino: Durigon in un colpo solo tenta di cancellare i valori della legalità e della lotta alla mafia e di ripristinare la memoria di un passato che tutti abbiamo il dovere di ripudiare.

Già tre ministri hanno chiesto le dimissioni del sottosegretario Durigon. Lo stesso hanno fatto Giuseppe Conte ed Enrico Letta. Il Movimento 5 stelle ha annunciato una mozione di censura.

Da oggi su Change.org è aperta l’adesione alla petizione de Il Fatto Quotidiano, unico tra i giornali italiani ad aver preso una posizione netta e a chiedere al Presidente del Consiglio di ritirare le deleghe a Durigon.

Noi abbiamo firmato: fatelo anche voi, se avete a cuore i valori antifascisti:

Ecco il link alla petizione:

http://chng.it/fpQcrTD9LB

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *